Category : Pensieri e Riflessioni

Da un’anima silenziosa

Ciò che più mi manca è quel mettermi a nudo, spogliandomi di ogni difesa, e, attraverso un pianoforte, lasciare che tutto si possa comprendere: Ogni pensiero, ogni emozione, ogni sogno tradito ed ogni emozione violata… Raccontare la mia vita attraverso una musica. Cullare chi ascolta, con il mio stesso dolore, con la fragilità nascosta al quotidiano. Esistere, per un momento… Rubarvi l’anima e farla solo mia, Raggiungere il cuore di chi ascolta e dimorarvi il

La musica è una filosofia di vita…

La musica è una filosofia di vita… La nostra esistenza è come un’immensa sinfonia, nella quale avremo momenti di puro solismo, momenti i cui la nostra presenza sarà funzionale al brillare della voce di altri e momenti in cui sarà giusto che la nostra voce debba tacere. Viviamo un percorso dettato dalla sapienza e dal desiderio di chi ha creato quella composizione di cui noi stessi siamo parte, e non potremo mai pensare di lasciare

Il Lunedì

Lunedì… Tutto può iniziare il lunedì: la dieta, lo sport, il lavoro,… “Inizio Lunedì”. Alla domenica è lasciata l’illusione di essere l’ultimo giorno di perdizione, l’ultimo giorno di frenesia, l’ultimo giorno di sregolatezza. Allora voglio vivere una vita fatta solo da “domenica”, per gustarla in ogni istante, per goderne ogni nota e ogni respiro. Arriverà il lunedì e con il sole mi sveglierò dal sogno. Ma non sarà un lunedì di rimpianto, nè una quaresima

“La bellezza salverà il mondo”

E un poeta disse: Parlaci della Bellezza. E lui rispose: Dove cercherete e come scoprirete la bellezza, se essa stessa non vi è di sentiero e di guida? E come potrete parlarne, se non è la tessitrice del vostro discorso? L’afflitto e l’offeso dicono: “La bellezza è nobile e indulgente. Cammina tra noi come una giovane madre confusa dalla sua stesa gloria”. E l’appassionato dice: “No, la bellezza è temibile e possente. Come la tempesta,

No Audio

E’ una frase fatta, un ritornello ormai scontato… ciò che si ha di bello lo si capisce solo quando viene a mancare Ma quando ciò che credi bello non esiste più, non è il dolore di tale assenza che ti distrugge, ma lo scoprire i dettagli di ciò su cui non hai posto mai attenzione. E’ come spegnere la luce ed apprezzare solamente al buio quelle gradazioni che solo adesso riesci a ricordare, e ti

Caro babbo….

Caro babbo,chissà che cosa stai vedendo da sopra questa pioggia… a volte me lo chiedo. Come sarà il mondo visto da lassù? Cosa pensi vedendo dall’alto gli uccelli che tanto amavi osservare nei loro voli?Lo sai che non mi vedrai nemmeno domani, non sarò nella schiera dei falsi afflitti, coloro che si ricordano dei loro morti solo nelle feste comandate e ti snervano l’anima con quell’odore di fiore così acuto che quasi pare appassito e marcio.

Vita da… pendolari

Come silenziosi branchi di lupi assonnati compiono i loro gesti mattutini. Rituali, quasi, scanditi da un ritmo innato e naturale. La città ancora è avvolta dal manto buio del giorno che non intende svegliarsi, solo un lontano chiarore oltre le colline. Si avvicinano lenti, attraversando la strada in punti vietati in altri momenti del giorno, ma non v’è alcuno, se non il solito furgone del pane. La stazione è ancora vuota, gli storici barboni del

Oltre il dolore

C’è un punto di arrivo, oltre il dolore, al di là di tutte le lacrime versate…C’è un punto di fine, per ogni sofferenza, ed una volta raggiunto non ti resta che rialzare la testa, respirare e riprendere il cammino. Sono stanca di tutto questo pianto, stanca della notte, dell’incubo e dell’incessante sogno. Eppure sento che ancora non è arrivato il punto di fine, perchè il respiro non ha mai sollievo, la forza continua ad andarsene

Sorprendermi a pensare

Mi sorprendo a meditare, in queste giornate uggiose, mentre l’inverno fuori si impegna a fare il suo mestiere.Medito sull’irreale, per accorgermi quando è simile questo mio pensare alle tue parole. Mi sorprendo a rivedermi come in specchio in ciò che ti lasci sfuggire, e questa somiglianza pesa come zavorra a bloccare ogni volo del cuore. Non volerà, già mi ripromisi di non cadere, non affondare oltre il già vissuto.Eppure mi è lieto sorprendermi a pensare…

Capitoli

Non ho mai amato le pagine bianche da scrivere, nè i punti alla fine dei periodi, quelle chiusure d’argomento che richiedono di fermarsi, sospendere, riflettere su quanto accaduto. Eppure dovrà accadere di nuovo, devo mettere un punto ad un capitolo della mia vita. Ed è un punto che porta con sè l’amaro di una sconfitta, l’amaro del dover accettare che non sempre la possibilità di lottare dipende dalla nostra volontà. Si chiuderà alle mie spalle una